Terremoto in Abruzzo 6 – Studio Rainbow (Progetto San Camillo) – Terremoto Abruzzo

Lo studio Rainbow1 : aggiornamento al 10-02-2010

di Raffaele Arigliani  (Direttore della Italian Medical Research)

Progetto San Camillo

Mentre tutti noi siamo vicini a Padre Scott, Fra Luca e  ai Camilliani che stanno operando ad Haiti per dare immediato sollievo alle immani sofferenze di quella terra, sta altresì continuando lo sforzo del CTF in Abruzzo.

E’ infatti partita la fase operativa dello studio Rainbow1, finalizzato a comprendere gli effetti del trauma sulla psiche dei bambini, nella speranza che le informazioni che si raccolgono, aumentando le conoscenze scientifiche, servano a costruire modelli d’intervento sempre più efficaci ad alleviare le sofferenze di altri bambini nel mondo.

Il progetto Scientifico  Rainbow1 studia quindi il disturbo da stress post traumatico (PTSD) a distanza di un anno dal terremoto che ha colpito la città dell’Aquila il 3 aprile 2009, per rispondere a semplici ma essenziali domande: qual’è la reale incidenza del PTSD nei bambini? quali sono i fattori personali e sociali che aiutano a superare il trauma? Si possono applicare efficacemente test di screening per la diagnosi di PTSD? Quale efficacia hanno iniziative di formazione e sostegno psicologico ai Sanitari che devono curare i bambini che vivono sui luoghi del trauma?

Lo Studio, fortemente voluto dal CTF, è coordinato per la parte scientifica dall’ Ospedale Bambino Gesù di Roma e per gli aspetti organizzativi dalla Italian Medical Research -IMR- (Società da me diretta, specializzata in formazione al counselling e ricerca scientifica).  Partecipano la Caritas,  il Rotary, le Associazioni Pediatriche SIP e FIMP.

Rainbow1, che ha avuto l’approvazione formale del Comitato Etico dell’ Ospedale Bambino Gesù di Roma, si configura come lo studio sul PTSD in età pediatrica più ampio e articolato mai realizzato al mondo (in allegato una breve sinossi dello studio – Aggiornamento 6 ). Il progetto è stato presentato alla stampa nello scorso gennaio ed ha avuto grande risonanza, con articoli da parte di oltre 20 testate giornalistiche  .

Cosa si è fatto finora? Nel luglio 2009  si è partiti con la Formazione dei Formatori, di coloro cioè che poi dovranno tenere corsi ai Sanitari e agli Insegnanti. Dal 15 al 17 gennaio e poi dal 29 al 31 gennaio si sono invece tenuti  corsi di formazione al Counselling per i Pediatri di famiglia, Corsi accreditati dalla IMR per la formazione continua (ECM) e che la Regione Abruzzo  ha reso obbligatori per tutti i Pediatri di famiglia Abruzzesi. Tali corsi sono stati molto apprezzati dai pediatri, che hanno rilasciato commenti lusinghieri e incoraggianti, mentre intensa è stata la partecipazione emotiva particolarmente dei pediatri dell’Aquila, che hanno avuto il coraggio di mostrare come siano ancora  aperte nei loro cuori le ferite psicologiche del trauma subito e di come sia quindi importante l’attività intrapresa.  Diversi politici sono intervenuti per salutare i Pediatri e anche il Presidente della Regione Abruzzo ha inviato un messaggio con toccanti parole d’incoraggiamento per il progetto, ritenuto di grande significato e molto importante per le sue potenziali ricadute positive sui bambini abruzzesi.

Adesso siamo alla impegnativa fase di reclutamento dei Pediatri per lo studio e di campionamento della popolazione di bambini da studiare. Dalla metà di marzo inizierà la somministrazione ai bambini delle schede di raccolta dei dati. Tanto per dare un’idea della mole di lavoro: i fogli di carta che si stanno stampando per lo studio sono oltre i 150.000 !!!! Vi terremo quindi aggiornati su come procede Rainbow1.

Raffaele Arigliani

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s