Haiti Terremoto – 35- Roundtable 5 Marzo 2010 …..

Ecco una breve sintesi scritta da Fratel Luca Perletti, MI del raduno del “Tavolo per Haiti” Torino 5 marzo ’10

Invio del prossimo team Il prossimo team partirà il giorno 8 marzo ’10. Purtroppo mancherà il tecnico di produzione delle protesi. Si affida a questo gruppo il compito di: o studiare progetto riabilitativo e impianto servizio protesi; o preventivo per strumentazione radiologica e di riabilitazione.

Le spese di viaggio dei team partenti dalla intesa tra CTO Torino e Camilliani sono coperte dalla Regione Piemonte e dal giornale La Stampa.

Laboratorio chimico – La Provincia ha ricevuto una proposta di apertura di laboratorio per la produzione di medicinali: se ne deve studiare la fattibilità.

Allestimento seconda sala operatoria (SO) – un tecnico sta studiando al Foyer l’allestimento della seconda SO per la quale è stato stanziato un fondo di circa 300.000,00 euro.

Volontari – va fatta una scelta strategica cercando di equilibrare l’invio di volontari con l’utilizzo di personale in loco. Il terremoto deve diventare una opportunità di crescita per il personale locale. Varie sono le figure professionali coinvolte nel progetto globale. Anita, a cadenza mensile, indicherà i volontari necessari per il mese entrante, così da organizzare l’invio secondo le disposizioni e i programmi in corso. Anita farà riferimento a P. Menegon che coordina l’invio di volontari: a lui si inviano le eventuali offerte di volontariato. A lato di questa discussione, si acconsente a ospitare (presso una delle stanze annesse alla maternità) una famiglia di cooperanti Caritas Italia che per due anni lavorerà a Haiti.

Progetto Città dei Ragazzi – si realizza nella costruzione di un ambiente idoneo per i molti orfani, vittime del terremoto. La Città sarà realizzata in uno spazio vicino alla Scuola San Camillo ed affidata a Maurizio.

Sviluppo a Jeremie – si conviene che a Jeremie si debba continuare a insistere sulla collaborazione con l’Ospedale pubblico allestendovi la Sala per i grandi ustionati. Si deve anche dare sviluppo alle cliniche mobili che hanno iniziato a funzionare recentemente.

Divisione delle spese del progetto globale (vedi schema approvato a Port au Prince) Molte delle voci di spesa saranno accollate dalla Fondazione Madian onlus, soprattutto quelle di cui è possibile avere rendicontazione fiscale e che, dunque, possono essere utilizzate come pezze giustificative delle donazioni “istituzionali”. In questo senso, le spese già sostenute per la logistica (Contratto con Semi di Pace) verranno addebitate a Madian che, a sua volta, rimborserà CTF Central, che si è fatto carico del saldo iniziale.

Nei particolari:

Progetto Sponsor Sala operatorio II – Specchio dei tempi

Jeremie – La Stampa Varie (attrezzature etc) San Paolo IMI

Autoambulanza – Regione Lazio

Contratto Coordinatore progetto – CTF Central

Serbatoio acqua – Pro.Sa.

Città dei Ragazzi – Madian

Sostegno psicologico – CTF Central

Gestione ordinaria – Madian

Logistica – Nell’immediato futuro e fino a nuove disposizioni si continuerà a servirci di Neos che, oltre ai biglietti gratuiti, offre anche disponibilità per spedizione di cargo. Si chiede di valutare la situazione del porto a Port au Prince, volendo ripristinare l’invio di container a questa sede.

Operatività – Anita Ennis è stata designata quale coordinatrice del progetto globale. In questa veste svolge un ruolo di garanzia delle intenzioni degli appaltatori (CTF e Provincia) e di supervisione degli esecutori (confratelli in Haiti e altri assunti a progetto).

Nello svolgimento di questo incarico, Anita interagisce con realtà e figure professionali da tempo presenti sul campo: esse mantengono il loro compito ordinario che non è abolito né ridotto dalla presente situazione.

Anita è affiancata dai religiosi Haitiani, Pe. Giraud e Diacono Robert. CTF Central stipulerà un contratto con Anita. Al fine di verificare il regolare progresso dell’intero progetto a Anita deve essere consegnata relazione dagli esecutori dei vari progetti, corredata da copia di documentazione di spesa. Le fatture originali, invece, vanno trattenute in archivio. L’invio di denaro per le spese ordinarie e per le attività edilizie all’interno del Foyer St. Camille avviene sul conto della Delegazione.

L’invio di denaro per voci di capitolato relative esclusivamente agli effetti del terremoto avviene sul conto della Camillian Task Force Haiti. Anita dovrà poter disporre di un ufficio proprio, da ricavarsi presso l’ufficio di P. Gianfranco, dove ora risiede l’amministratrice degli affari economici.

Ozono terapia – si accoglie la proposta della Dr. Antonella Bertoletti. Anita deciderà la tempistica.

Comune di Vinci (FI) – si chiede al Comune di Vinci (FI) la sponsorizzazione della sala polifunzionale della Scuola San Camillo, annessa al Foyer Bethlem e caduta a seguito del terremoto. Invio container in linea di massima se ne occupa Madian, anche se Sora (FR) ha dato disponibilità allo stoccaggio. Serve: o materiale sanitario vario (indicazioni di Anita) o computer o attrezzatura varia (scalda vivande, frullator, carrelli per pulizie etc) o lenzuola monouso o stoffa per tende.

Comunicazioni – si deve continuare a tener desto l’interesse con comunicazioni aggiornate. Si chiedono dettagli sui numeri assoluti di morti, di feriti ricoverati. Si chiede al Diacono Robert di provvedere a inviare una relazione settimanale per tener aggiornati i benefattori e per trasparenza.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s