Terremoto Cile 20 – CTF Central in Cile 3 – Mission Report

Earthquake Chile 19

Prima nota sulla Missione CTF Central in Cile  14-20 Aprile 2010

26 aprile 2010

  1. Considerazioni generali

La missione in Cile e la condivisione del lavoro fatto sino ad ora dalla CTF Cile rappresenta in se una chiara indicazione sul futuro del lavoro della Camillian Task Force.

Le parole chiavi che emergono sono:

  1. Sinergia (con particolare riferimento al lavoro della grande famiglia camilliana ed alle Misericordie)
  2. Progettualità (capacità di leggere i bisogni e rispondere in maniera articolata)
  3. Stile di Comunità (creazione di un team che condivide “spazi” di lavoro e di vita)
  4. Sussidiarietà (lavoro con l’ente pubblico in un reciproco riconoscimento)
  5. Sviluppo (creazione di un know how utile piattaforma per il futuro)
  1. Il team del CTF Cile [vedi le foto sotto]

Padre Pietro Magliozzi dedica al servizio del progetto un tempo definito e “costretto” all’interno dei suoi impegni istituzionali. Il suo ruolo di coordinatore istituzionale della CTF Cile è riconosciuto ed apprezzato dai vari partner in uno spirito di generosità e passione a servizio del progetto.

Sebastian Maldonado è alla fine della sua laurea quinquennale in Assistente Sociale.  Una lunga esperienza “missionaria” in Cile ed in diversi paesi di America Latina segnano la sua esperienza giovane ma intensa. E’ capace di relazionarsi in scenari complessi con passione ed entusiasmo a partire da una chiara identità della missione e dei valori della CTF. Ha il ruolo di coordinatore del progetto in stretto coordinamento con Padre Pietro che è il responsabile della CTF Cile.

Patricia Arregui è una Assistente Sociale che ha maturato la sua esperienza professionale e vocazionale nell’ambito di una esperienza religiosa segnata da un impegno attento e profondo al mondo della marginalità nell’ambito educativo (dai ragazzi di strada alla prostituzione). E’ la “stabile” nella base del CTF a Parral. Ha il ruolo di amministratrice del progetto (dalla gestione dei fondi alla rendicontazione).

Alicia è una Psicopedagogista espressione di un cammino articolato professionalmente nel mondo della marginalità e in una dimensione vocazionale matura ed attenta alla fragilità relazionale.  Ha il ruolo del coordinamento di alcuni programmi in coordinamento con il team.

Suor Haida è Figlia di San Camillo. Ha assunto nel tempo un ruolo sicuro di referente per le attività di ascolto e delle attività della clinica mobile. Laureata in Teologia dedica almeno tre giorni a settimana a questo servizio con molta dedizione ed impegno.

Suor Alfonsina è Ministra degli Infermi. Rappresenta il volto “materno del gruppo”. La sua manualità è un segno di un lavoro utile al team ed ad un clima complessivo di collaborazione. Il suo servizio è legato soprattutto agli anziani di uno Hogar parrocchiale  di Parral.

Alfonso, psicologo e counselor del Centro di Humanizacion. Si è integrato bene nel team. Ha il compito di avviare organicamente l’attività di ascolto e supportare in termini formativi la dimensione della relazione di aiuto.

1.1 Contrattualità ed i tempi del team

Grazie al nostro lavoro si è arrivata ad una formalizzazione (contratto) con Sebastian, Patricia e Alicia che avrà durata fino a dicembre 2010 ed auspicabilmente sarà rinnovato nei modi ed i tempi che saranno ritenuti opportuni a secondo dei bisogni. Le risorse economiche utilizzate sono in linea con il budget CEI.

  1. La communità  e base logistica del progetto

Nella località di Parral si trova la communità-base logistica del progetto della CTF. Collocata in una località strategica ha buone potenzialità di accoglienza (anche fino a 15 persone) ed anche una piccola Cappella ricavata in un ex ripostiglio.  Garantisce una dinamica comunitaria fondamentale per lo sviluppo del progetto ed interessante per l’identità della CTF Cile.

  1. La tipologia e la progettualità dell’intervento di CTF Cile

L’intervento della CTF Cile sino ad ora è stato in piena sintonia con l’identità e la missione del CTF – testimoniare l’amore misericordioso del Signore verso i malati e i poveri in parola, opera e sacramento attraverso un servizio sanitario, umanitario e pastorale.

E’ stata valorizzata molto la parola chiave “psico-spiritualità” che in questo scenario assume connotazioni specifiche figlie di vissuti e riflessioni maturate nel tempo. Il tentativo è stato di raggiungere le persone in disagio la dove sono proponendosi con attenzione e rispetto (anche ecumenico).

Il lavoro sulla progettualità è stato particolarmente complesso ed ha portato alla formulazione di un progetto complessivo e l’individuazione di un elenco di programmi (la cui redazione sarà pronta entro l’8 maggio) naturalmente con relativa indicazione di responsabilità, budget,…

Qui indico sommariamente alcuni aree programmatiche in cui si svilupperanno le principali attività:

3.1   Sanitaria

Finita l’emergenza in senso stretto si sta lavorando soprattutto a fianco degli ospedali per assicurare le condizioni minime per realizzare una adeguata risposta sanitaria (acquisto di due moduli da 35 posti per ciascun ospedale, fornitura di team medici, etc).

3.2   Pastorale -Sociale

A partire dall’esperienza dell’ascolto si stanno realizzando molteplici servizi di prossimità.  Il Centro di Ascolto nella base della CTF come l’attività della clinica mobile e la presenza nei luoghi del disagio (ospedale, zona rurale, Caritas,..) sono solo alcune forme dell’impegno assunto.

3.3   Umanitario -Animazione

Il rapporto costante con la comunità ecclesiale (soprattutto in Parral) e la relazione con la Caritas diocesana assicurano una stretta correlazione in funzione di un lavoro comune di animazione, inserzione e condivisione per la gente coinvolta dal terremoto. Altro grande capitolo da sviluppare è l’animazione ad intra nei confronti dei religiosi e delle religiose appartenenti alla famiglia Camilliana.

  1. I principali partners  (e relativi oggetti di collaborazione) del progetto

4.1 La Caritas diocesana di Linares

Rappresenta una preziosa opportunità di raccordo istituzionale ed operativo con la realtà ecclesiale che ha in se anche il mandato della Pastorale della Salute. Il direttore,Padre Waldo, è dotato di capacità non comuni oltre che di una conoscenza profonda ed appassionata del territorio della diocesi in cui si sta svolgendo l’azione di aiuto della CTF Cile. Le principali aree di collaborazioni formalizzate:

  1. Formazione degli operatori della Caritas alla gestione del PTSD. I principali destinatari saranno i 22 operatori professionali (psicologi e assistenti sociali) che collaborano stabilmente con Caritas (negli hogar e non solo). L’idea è quella di promuovere, attraverso questo intervento, un meccanismo di “formazione a ricaduta” che arrivi fino all’ultimo agente pastorale che si occupa dei campesinos.
  2. L’apertura di Centri di Ascolto utilizzando spazi e progettualità comuni in Parral e (nel tempo) a Cauquenes.
  3. Valorizzare il patrimonio di esperienze e competenze della Caritas connettendosi in maniera organica al lavoro della Ctf.

Le risorse economiche sono il linea con il budget Cei e con quanto promesso dalle Misericordie.

4.2 le Figlie di San Camillo

Suor Marina ha data la sostanziale disponibilità di Suor Haida. Da parte loro stanno facendo un grande lavoro post terremoto nell’accoglienza di anziani (circa 50) vittime del terremoto. La promessa è quella di aggiustare lentamente il tetto della casa per anziani poveri. Le condizioni attuali  del tetto in eternit sono insostenibili in previsione dell’inverno incipiente.

Le risorse economiche sono da ricercare in fondi aggiuntivi (da SOS DRS a fondo Misericordie).

4.3 Le Ministre degli Infermi

L’impegno delle Ministre, mediante suor Teresina, è stato generoso ma ha bisogno di un ulteriore rinforzo meno professionale  (grande è stato il contributo della suor Irma che è gia sulla via del ritorno) ma piu costante (valorizzazione di suor Alfonsina).

Le risorse economiche sono in linea con il budget Cei.

4.4 L’Ospedale pubblico di Parral

L’intervento nasce dal bisogno strutturale della strutturale del presidio ma anche dalla volontà di una attività piu organica di collaborazione al servizio di una salute integrale (intervento psico spirituale) ed a livello di risorse umane (possibile invio di team medici e non solo).

Si sta provvedendo all’acquisto di un modulo trasportabile che fornirà almeno 35 letti in più e che poi (alla fine dell’emergenza) tornerà di proprietà (e di uso) dei Camilliani.

Le risorse economiche sono in linea con il budget Cei e con quanto promesso dalle Misericordie.

4.5 L’Ospedale pubblico di Cauquenes

L’intervento nasce dal bisogno strutturale della strutturale del presidio ma anche dalla volontà di una attività piu organica di collaborazione al servizio di una salute integrale (intervento psico spirituale) ed a livello di risorse umane (possibile invio di team medici e non solo).

Si sta provvedendo all’acquisto di un modulo trasportabile che fornirà almeno 35 letti in più e che poi (alla fine dell’emergenza) tornerà di proprietà (e di uso) dei Camilliani.

Le risorse economiche sono in linea con il budget Cei e con quanto promesso dalle Misericordie.

4.6 Le Misericordie

La presenza del nucleo di valutazione è stato prezioso ed organico al progetto. La capacità tecnica ha contribuito a chiarire il quadro delle necessità (e delle risorse). Nel tempo andranno pensate ( a partire dall’accordo quadro) modalità  e tempi diversi di intervento ma questa esperienza è stata molto importante.

L’impegno concordato è stato quello dell’acquisto dei due moduli per gli ospedali  e la realizzazione di gemellaggi (in particolare con l’hogar delle Figlie) con Misericordie locali con i programmi concordati da Ctf Cile.

4.7 Il Ministero della Salute

L’incontro con il dott. Alvear (Pepe) ha contribuito ad approfondire un altro versante articolato ed interessante. Sostanzialmente Pepe ha chiesto a Ctf di organizzare nei contenuti l’annuale Congresso Nazionale degli operatori sanitari pubblici che sarà sul tema dell’emergenza. Al di là della presenza prevista di 1300 operatori sanitari e del prestigio della proposta questo apporto è interessante perché è in stretta continuità e correlazione con quanto alcuni Camilliani (Jose Carlos e Arnaldo) già fanno da tempo negli stessi scenari.

In questo senso si colloca anche la necessità e la richiesta di accelerare di molto il processo della formazione a distanza previsto.

4.8 La Fondazione Camilliana in Cile (Provincia Romana) e SOS DRS (Servants of Saint Camillus Disaster Relief Services)

Sin dall’inizio ambidue secondo le loro resorse umane, materiali e finanziari hanno assicurato un percorso stabile e produttivo per il progetto. 

5.Formazione e studio scientifico sul post trauma

La Ctf si è impegnata nel promuovere la formazione di un ampio team di psicologi, assistenti sociali e più in generale di personale sanitario alla gestione del ptsd nei bambini e non solo. La formazione sarà curata dal Centro di Humanizacion sotto il coordinamento e la responsabilità del Ctf.

Si sta valutando, con il Bambin Gesu e la Cattolica di Santiago, l’avvio di un progetto di studio scientifico sul tema.

6. Conclusioni

Nei prossimi giorni arriveranno le linee finali di impegno e come Ctf Central entreremo nel dettaglio delle singole scelte ma alcune indicazioni che fanno parte del nostro “protocollo” sono da perseguire:

  1. Riunione periodica con il team via skype
  2. Convocazione del tavolo Cile per gli aggiornamenti e le indicazioni su lavoro comune
  3. Sostenere l’impegno delle Misericordie avanzando nel processo di accordo già avviato
  4. Creazione di una forte progettualità comune e di una diffusione dell’esperienza.

Marco Iazzolino/Fr. Scott

Aiutaci in Cile/Help Chile

The new Community formed in Parral in the wake of the earthquake in Chile

 

Fr. Pietro Magliozzi, MI (far left)

 

Sebastian helps some kids

 

Daughters of St. Camillus – Parte della CTF

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s